Da sette mesi i velivoli AMX “Ghibli” del 51° Stormo sono rischierati sulla base di Al Jaber, in Kuwait, quale contributo dell’Italia all’operazione Inherent Risolve, Prima Parthica è invece il nome nazionale della missione.

Il 3 febbraio scorso gli AMX del Task Gruop “Black Cats”, inquadrati nella Task Force Air Kuwait, hanno raggiunto il traguardo delle 1.500 ore di volo in quel teatro. L’assetto dell’Aeronautica Militare è impiegato in operazioni ISR (Intelligence, Surveillance, Reconnaissance) nell’ambito delle azioni di lotta all’ISIS della coalizione internazionale.

amx2

Come già riportato in precedenti notizie apparse su questo blog ricordiamo che la Task Air Force Kuwait è operativa dal 2014 e opera, oltre che con i citati “Ghibli”, con velivoli KC-767 da rifornimento in volo e velivoli a pilotaggio remoto Predator.

Ricordiamo che nella collana Italian Aviation Series è disponibile il libro “AMX Ghibli” che tratta il trascurato e, spesso, controverso, caccia bombardiere italo-brasiliano.

 

Federico Anselmino

Foto Aeronautica Militare