E’ iniziata l’operazione “Bulgarian Horse”, che prevede la permanenza di quattro F-2000A, con equipaggi del 4°, 36° e 37° Stormo, sulla base bulgara di Graf Ignatievo. I caccia italiani hanno come compito quello di integrare il servizio di sorveglianza della spazio aereo della Bulgaria nell’ambito dell’operazione “Enanched Air Policing”.

La Bulgaria utilizza i MiG-29 nel compito di difesa aerea e i “Typhoon” italiani forniranno supporto fino a metà del mese di ottobre. La Task Force Air 4° Stormo, appositamente formata, è operativa grazie ad un team logistico formato dalla 3a Divisione del Comando Logistico e dal 3° Stormo, la TFA è stata posta alle dirette dipendenze del Comando Operativo di Vertice Interfoze.

(foto Aeronautica Militare)