Leonardo ha annunciato lo scorso mercoledì che parteciperà al concorso dell’USAF per il T-X con il suo T-100, ossia il 346 prodotto in collaborazione con Raytheon e contractor. Secondo Leonardo, il T-100 sarà un programma statunitense che porterà vantaggi agli Stati Uniti, oltre a capacità tecnologiche e industriali incorporate in nuova costruzione di impianti di produzione con sede negli USA. “L’impegno di Leonardo a perseguire il T-X si basa sulla nostra profonda esperienza nel campo della formazione dei piloti militari e sulla competitività dei nostri sistemi  integrati di addestramento” ha detto il CEO di Leonardo, Mauro Moretti. Il T-100 sarà equipaggiato con due Honeywell F124. Il programma T-X vede anche Lockheed Martin e Korea Aerospace Industries (Kai) in competizione con il loro T-50, oltre a Boeing e Saab con un aereo di nuova concezione. Per entrambi la motorizzazione prevista è il turbofan F404.

Testo Claudio Col. Foto Claudio Col, LM e Boeing

a-50_rokaf_0001

boeing-saab-tx