La flotta aerea statale impegnata nella campagna antincendio boschivo 2017 iniziata il 1° luglio con termine il 31 agosto prossimo è stata ulteriormente incrementata rispetto a quella dello scorso anno , essa e composta da sedici Canadair CL415 – due dei quali cofinanziati dalla Commissione Europea nell’ambito del progetto BufferIT (EU-Better Use of Forest Fire Extinguishing Resources by Italy) distribuiti sulle seguenti basi di Genova 1 CL-415, Ciampino-Roma con 4 Cl-415 e le basi di Lamezia Terme (CZ), Olbia, e Trapani con 3 Cl-415 ciascuna. Quattro gli elitanker  Erickson S64F  rischierati rispettivamente a Napoli – Capodichino 1 S-64F, Comiso(RG) 1 S-64F, Lamezia Terme (CZ) 2 S-64F di cui uno considerato di riserva tecnica. Sono invece 16 elicotteri del Comparto Difesa e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, di cui 8 esclusivamente dedicati all’antincendio boschivo  basati a Catania-Fontanarossa 1 AB212, Grottaglie (TA) 1 AB212, Viterbo 1 CH-47 Chinook, Cagliari-Elmas 1 AB205, Cecina (LI), Rieti, Pescara, Lamezia Terme (CZ) con 1 AB412 ciascuna  mentre gli altri 8 elicotteri primariamente impegnati per eventuali attività di soccorso, vengono messi a disposizione della lotta agli incendi quando non utilizzati per tale principale scopo.Lo schieramento della flotta viene stabilito sulla base di una serie di elementi (previsioni meteorologiche, statistiche storiche, disponibilità di mezzi regionali, disponibilità di fonti idriche, e consistenza della flotta statale) e può essere rimodulato sulla base delle necessità del momento.

 

Mauro Cini

nell’immagine di apertura un AB412 del Dipartimento dei Vigili del Fuoco impegnato in una missione di antincendio boschivo (Foto Mauro Cini /ACC)